PRIORITÀ DI RIFERIMENTO

ART. 1, C. 7 Legge 107/2015

a) valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano nonché alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia Content Language Integrated Learning;

b) potenziamento delle competenze matematico-logiche e scientifiche;

c) potenziamento delle competenze nella pratica e nella cultura musicali, nell'arte e nella storia dell'arte, nel cinema, nelle tecniche e nei media di produzione e di diffusione delle immagini e dei suoni, anche mediante il coinvolgimento dei musei e degli altri istituti pubblici e privati operanti in tali settori;

d) sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell'educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell'assunzione di responsabilità, nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri; potenziamento delle conoscenze in materia giuridica ed economico-finanziaria e di educazione all'autoimprenditorialità;

e) sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali;

f) alfabetizzazione all'arte, alle tecniche e ai media di produzione e diffusione delle immagini;

h) sviluppo delle competenze digitali degli studenti, con particolare riguardo al pensiero computazionale, all'utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media nonché alla produzione e ai legami con il mondo del lavoro; i) potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio;

l) prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, di ogni forma di discriminazione e del bullismo, anche informatico; potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore e l'applicazione delle linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati, emanate dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca il 18 dicembre 2014;

p) valorizzazione di percorsi formativi individualizzati e coinvolgimento degli alunni e degli studenti;

r) alfabetizzazione e perfezionamento dell'italiano come lingua seconda attraverso corsi e laboratori per studenti di cittadinanza o di lingua non italiana, da organizzare anche in collaborazione con gli enti locali e il terzo settore, con l'apporto delle comunità di origine, delle famiglie e dei mediatori culturali;  

TRAGUARDI

3) Competenze chiave e di cittadinanza

Sviluppare le competenze disciplinari in maniera coerente con il profilo dello studente di fine primo ciclo.

Garantire alla maggior parte degli alunni il raggiungimento almeno del livello base come descritto nel certificato delle competenze conclusivo.

Costruire percorsi di sviluppo della  capacita' di creare rapporti positivi con gli altri e  di competenze sociali di cittadinanza attiva.

Aumentare la capacità di fronteggiare le situazioni di bisogno didattico-educativo.

SCELTE METODOLOGICHE

Approccio comportamentista (apprendimento tramite rinforzo);

Approccio costruzionista;

Cooperative learning;

Didattica laboratoriale;

Discussione;

Esercitazioni individuali e di gruppo;

Insegnamento individualizzato;

Peer education;

Peer tutoring;

Project work;

Scoperta guidata;

Simulazione/Role-playing;

Studio autoregolato;

Tutte le attività, saranno coerenti con il curricolo generale di Istituto e in esso saranno organicamente inserite in termini di competenze, abilità e conoscenze da raggiungere e strumenti e modalità di valutazione. Lo sviluppo di dettaglio delle attività sarà oggetto del piano di lavoro dei singoli docenti o gruppi di docenti e potrà essere oggetto di modularizzazione variabile nel corso dell’anno, come previsto dal DPR 275/99.

SCELTE ORGANIZZATIVE

  • Compresenza in classe
  • Gruppi articolati nelle classi
  • Gruppi articolati di laboratorio
  • Attività con la generalità della classe
  • Supporto alunni disabili, BES, ecc.

I docenti opereranno nelle classi e con gli alunni coinvolti.

In alcuni periodi i docenti potranno essere utilizzati per le sostituzioni dei docenti assenti o per altri progetti di più breve durata.

TEMPI PREVISTI

Intero anno scolastico

VERIFICA E VALUTAZIONE

Miglioramento delle dinamiche interessate

DOCENTI COINVOLTI

Secondo individuazione definita nel decreto di assegnazione dei docenti alle classi.

Sezioni del PTOF

Visite: 678

LINK UTILI

  • LINK UTILI
  • Scuola in chiaro
  • Iscrizioni online
torna all'inizio del contenuto